La nuova legge sugli imballaggi

Il primo gennaio 2019 è entrata in vigore la nuova legge sugli imballaggi (VerpackG) che sostituisce l'ordinanza sugli imballaggi precedentemente in vigore. La nuova legge prevede numerosi nuovi obblighi per i distributori di imballaggi pieni di merci, che tipicamente si accumulano poi come rifiuti quando arrivano al consumatore finale. La multa per la violazione della legge sugli imballaggi arriva fino a 200.000 euro
 

Questa legge riguarda anche molte aziende di stampa e produttori di imballaggi: infatti dal 1° gennaio 2019, tutte le aziende di stampa che mettono in circolazione i loro prodotti confezionati e su base commerciale a consumatori finali privati o a fonti commerciali (ad esempio amministrazioni, imprese di ristorazione, chioschi o imprese artigianali) devono registrarsi ufficialmente; chi non lo fa rischia di essere bandito dalla distribuzione. Inoltre, in questo senso, l'Ufficio Centrale del Registro degli Imballaggi (ZSVR), di recente istituzione, assume ampi compiti sovrani, come il controllo della dichiarazione di completezza.
 

CINQUE STEP CHE I PRODUTTORI DI IMBALLAGGI DEVONO CONSIDERARE:

  1. Verificate se i vostri clienti sono consumatori finali privati (cfr. § 3 (11) VerpackG) e se quindi immettete sul mercato imballaggi di vendita. Nel fare ciò, quantificate quale proporzione del materiale di imballaggio è fornito a clienti privati ed equivalenti o a grandi clienti commerciali/industriali.
  2. Se il precedente punto 1 si applica in tutto o in parte, determinate i rispettivi pesi totali degli imballaggi che immettete sul mercato all'anno, suddivisi per i vari materiali ( ad esempio PPK - carta/cartone/cartone -, plastica, vetro, ecc).
  3. Registratevi nel registro centrale degli imballaggi.
  4. Confrontate i gestori del sistema poiché i loro contratti variano. Alcuni fornitori mostrano i costi di licenza online, altri no. In ogni caso, dovreste cercare un contatto personale con i fornitori di servizi e negoziare un'offerta individuale per le vostre quantità da autorizzare, registrandovi con l'operatore di sistema di vostra scelta e firmare un contratto per le quantità e i materiali da autorizzare e segnalando la quantità pianificata all'operatore del sistema.
  5. Riportate anche la quantità pianificata riferita all'operatore al Registro Centrale degli Imballaggi tramite il Registro degli Imballaggi. Al più tardi, dopo la fine del rispettivo anno civile, dovrete comunicare la quantità di imballaggi effettivamente messi in circolazione sia al gestore del sistema (per il conteggio finale) sia tramite "LUCID" al registro centrale degli imballaggi.

 

Scopri tutta la nostra gamma di etichette e scatole pieghevoli!


Informazioni dettagliate sulla legge sugli imballaggi possono essere trovate sul sito web dell'Ufficio centrale del registro degli imballaggi.

Potrebbero interessarti anche:


Costi di spedizione - il confronto tra i grandi fornitori

L'invio di un pacco in Germania o in un altro paese può comportare costi di spedizione completamente diversi.
L'importo dell'affrancatura non dipende solo dalle dimensioni o dal peso del pacco.
   

Imballagio per un trasporto sicuro


Una guida per tutti coloro che vogliono imballare le merci. La spedizione di pacchi in Germania è in piena espansione: negli ultimi anni, il volume delle spedizioni imballate in cartoni da spedizione è aumentato continuamente.
   

Cartoni di spedizione su misura - La risposta all'aumento dei costi di spedizione

L'effetto di risparmio è ottenuto da labelprint24 riducendo al minimo il materiale necessario per il cartone di spedizione senza trascurare la funzione protettiva dell'imballaggio.
 
   
4.8/5 Testimonianze dei clienti: 601

I cookies facilitano l´elaborazione della nostra offerta. Decidendo di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Maggiori informazioni