I Baby boomer e l'impatto sull'industria dell'imballaggio

  • Sono sempre di più le persone anziane, i cosiddetti baby boomers, che vogliono rimanere in forma a lungo e godersi la vita: questi hanno esigenze elevate anche per quanto riguarda il packaging.
  • I cambiamenti legati all'età talvolta portano limitazioni nella vita di tutti i giorni e spesso ciò non viene preso in considerazione nel design del packaging.
  • Eppure i baby boomers sono un gruppo target in crescita e un packaging adatto all'età può essere implementato in molti modi.


La società sta invecchiando sempre di più: tra il 2000 e il 2018, la percentuale di persone oltre i 65 anni è aumentata del quasi 10%, secondo l'Istituto federale di ricerca sulla popolazione. Gli anziani costituiscono, quindi, circa un terzo della popolazione totale, e la tendenza è ancora in aumento. Ciò significa che i bisogni delle persone anziane stanno diventando sempre più importanti.

 

Nella vita di tutti i giorni spesso si sottovaluta questa generazione, dimenticando che gli anziani sono quei consumatori i cui bisogni rimarranno tali per molto tempo: proprio per questo motivo si può sfruttare l'opportunità di progettare un packaging in modo adatto alle loro esigenze incentivando l'acquisto da parte di baby boomers e magari di generazioni future.
 

I BABY BOOMERS SONO SICURI DI SÉ E LE LORO ESIGENZE

Anche se il processo di invecchiamento può variare da persona a persona, alcuni cambiamenti difficilmente possono essere evitati: le capacità fisiche come la vista, l'udito e la forza diminuiscono, così come la memoria.

Tuttavia, il desiderio di indipendenza e di partecipazione alla vita rimane, anche per quanto riguarda il consumo. Nonostante gli anziani non siano un grande gruppo target in questo settore, ma comunque in crescita, lo sviluppo demografico, soprattutto per quanto riguarda il packaging, ne dà poca attenzione.

436 milioni i pazienti nella fascia di età superiore agli 80 anni previsti dall'industria farmaceutica entro il 2050 - un aumento triplo rispetto ai 143 milioni del 2019, secondo la fiera Interpack.

Quando l'imballaggio causa difficoltà

La mancanza di soluzioni di imballaggio adeguate all'età rende agli anziani la vita quotidiana inutilmente difficile. Un classico esempio? Le bottiglie d'acqua hanno un anello di tenuta sul tappo ad indicare che la bottiglia è chiusa. Tuttavia questo si rivela un vero e proprio ostacolo per le persone anziane con meno forza. Lo stesso problema lo troviamo anche nei tappi a vite in metallo.

In generale, le generazioni più anziane hanno difficoltà ad aprire facilmente le confezioni dei prodotti, e questo porta a diversi problemi:

  • I baby boomers spesso si ritrovano un meccanismo di apertura che non funziona (in questi casi anche i consumatori più giovani riscontrano il problema).

  • Anche le linguette e i fili a strappo si rivelano difficili perché spesso inesistenti. É il caso, ad esempio, delle confezioni per budini, lievito in polvere o prodotti simili, dove le singole confezioni sono tenute insieme da un manicotto di plastica trasparente. Il latte e i succhi di frutta, invece, sono spesso protetti da una chiusura con apertura in due fasi: il tappo a vite e un foglio con un anello di trazione o una linguetta. Problemi di apertura possono essere riscontrati anche nei barattoli da conserva.

  • Ci sono inoltre confezioni che richiedono un alto grado di forza e destrezza nell'apertura: nel caso di vasi di conservazione per marmellate, sottaceti e simili è infatti spesso necessaria una forza considerevole, soprattutto quando, dopo diversi tentativi, il barattolo diventa troppo scivoloso. Ciò che ne deriva è l'utilizzo di oggetti affilati come coltelli o forbici per allentare il coperchio che potrebbero risultare pericolosi.


In azioni quotidiane, quindi, molte persone anziane si ritrovano incapaci di aprire una prodotto; ma la difficoltà nell'apertura delle confezioni è solo uno dei diversi fattori che rendono il packaging una sfida per i consumatori più anziani. Vengono criticate le date di scadenza poco leggibili o i caratteri troppo piccoli in generale, così come le informazioni insufficienti sul contenuto.

Possiamo quindi dire di avere abbastanza punti di partenza per ripensare a soluzioni di imballaggio migliori rispetto a quelle esistenti.
 




 
 

Conflitto generazionale? Esigenze diverse quando si tratta di imballaggio

La domanda che viene naturale è: come può un packaging soddisfare sia ciò che piace ai baby boomers sia ciò che piace ai giovani sotto i 35 anni? Le idee sul packaging accattivante infatti sono molto diverse tra queste generazioni sotto su molti punti di vista.

  • Riconoscibilità: è la caratteristica emozionale più importante per le persone anziane, ma non gioca quasi nessun ruolo per i consumatori più giovani. Qui, per esempio, si notano gli effetti dell'età sui sensi e quindi la capacità di orientarsi facilmente in un ambiente.

  • Originalità: in termini di originalità, le preferenze dei giovani e degli anziani sono opposte alla riconoscibilità. Per il gruppo target tra i 25 e i 35 anni, questo è il criterio decisivo quando si guarda un pacchetto; per gli anziani, è un punto largamente trascurabile. Lo stesso vale per l'aspetto attraente di un pacchetto.

  • Percezione aptica: i due gruppi sono più vicini l'uno all'altro quando si tratta di questa caratteristica. Il fatto che un pacchetto sia bello o piacevole al tatto, gioca un ruolo piuttosto subordinato nella scelta sia per i consumatori più anziani che per i più giovani.


Principalmente, è soprattutto il contenuto della confezione che conta per i baby boomers, i quali cercano prodotti di alta qualità ma senza difficoltà di apertura, caratteristica che vale per i prodotti di tutti i giorni, in particolare, i prodotti alimentari, i quali non devono causare alcun inconveniente quando vengono essere estratti dall'imballaggio.

IMBALLAGGI ADEGUATI ALL'ETÀ COME ARGOMENTO DI VENDITA

Quindi cosa deve fare un imballaggio per adattarsi all'età e come si possono implementare i requisiti speciali nella pratica? I produttori hanno molte opzioni: dalla scelta del sistema di imballaggio e dei materiali, al design dello stesso.

La funzionalità è decisiva per i baby boomers

Mentre per i consumatori più giovani l'emozione e l'aspetto hanno chiaramente la precedenza sulla funzionalità e sul design basato sui bisogni, questi ultimi due aspetti giocano un ruolo decisivo per baby boomers. Non sorprende che essere in grado di leggere facilmente le informazioni stampate e in generale essere in grado di aprire facilmente la confezione sia in cima alla lista per le persone anziane.

Il terzo aspetto riguarda il desiderio di poter rimuovere facilmente i prodotti dalla confezione. Oltre a ciò, molti altri requisiti rientrano nell'area di "idoneità all'uso quotidiano". Cosa si aspettano gli anziani a questo proposito?

  • Gli imballaggi per i prodotti di uso quotidiano dovrebbero essere dimensionati in modo tale da non occupare spazio inutile in casa. Questo interessa, in primis, gli imballaggi che possono essere conservati solamente in piedi quando vengono aperti, in modo tale da evitare che il contenuto fuoriesca o si rovesci.

  • Questo va di pari passo con la garanzia che i prodotti alimentari mantengano una buona conservazione anche dopo l'apertura. È anche vero che per molti alimenti sono ormai disponibili confezioni richiudibili o che non possono più essere utilizzate dopo la prima apertura.

  • Altra caratteristica di interesse per questa generazione riguarda la quantità di rifiuti che un pacchetto genera e quanto facilmente può essere smaltito.


Infine, anche il peso è un fattore rilevante, in particolare nel caso degli imballaggi in vetro. Questo aspetto dovrebbe essere preso in considerazione quando imballaggio e contenuto insieme portano a difficoltà per le persone con meno forza fisica.

Il 76 per cento dei consumatori oltre i 60 anni desiderano che nelle confezioni le informazioni siano ben leggibili.
 

Opzioni di design per il confezionamento di prodotti adatti agli anziani

Come abbiamo detto finora, i baby boomers ripongono elevate esigenze sul packaging del prodotto e sulla sua funzionalità, e in questo senso sono state sviluppate soluzioni adatte ai bisogni speciali di questa generazione. Per i vasetti di marmellata menzionati, ad esempio, il produttore americano Crown Closures ha già portato sul mercato qualche anno fa un coperchio ad apertura facilitata.

In Germania, purtroppo, queste e altre soluzioni sono ancora spesso rifiutate perché ritenute troppo costose, come spiegato da Gundolf Meyer-Hentschel alla rivista di settore Packaging-360.com, nonostante questo tipo di confezioni offra un beneficio aggiuntivo non solo ai clienti più anziani ma a tutti i consumatori.

Le caratteristiche funzionali possono non interessare i consumatori più giovani, ma le innovazioni del packaging possono essere attraenti per tutte le generazioni - specialmente se sono sinonimo di comfort. A questo proposito, diverse idee di un buon imballaggio non significano necessariamente prodotti di imballaggio completamente diversi.

Tra i numerosi aspetti da tenere in considerazione legati ai cambiamenti nei prerequisiti fisici e cognitivi dei baby boomers, vi e la leggibilità, fattore importante in questo contesto e che può essere migliorato in molti modi rendendola più adatta agli anziani:

  • Il colore, gli elementi grafici e la loro disposizione dovrebbero essere accattivanti ma non distraenti per gli occhi. Da considerare la scelta della tipografia, sia per i nomi dei prodotti che per le informazioni, così come le dimensioni dei caratteri per le informazioni sui prodotti.

    Questo può essere vitale non solo quando si tratta di cibo e del suo imballaggio, ma ancora di più in altri settori, come ad esempio le medicine.

  • La forma e il materiale non devono solo assicurare una piacevole sensazione alla mano, ma anche facilitare la manipolazione. Imballaggi facili da afferrare, maniglie aggiuntive e mezzi simili possono essere un punto di interesse anche per i clienti più giovani.


In conclusione, i packaging dei prodotti devono essere pensati più in termini di funzionalità e di attenzione al cliente; in questo senso, l'imballaggio per il cibo e altri prodotti può essere pensato e innovato secondo determinate esigenze, trovando cosi risposta non solo nel gruppo target degli anziani, ma anche in quello più giovane.

Potrebbero interessarti anche:


Stampa digitale a caldo - metallo digitale dalla stampa a getto

Ci sono molti modi per raffinare un prodotto di imballaggio e migliorare il suo impatto emotivo; particolarmente amata è la metallizzazione con effetto dorato o d'argento perché fa apparire il packaging prezioso e lussuoso.
   

Laminati: soft-touch, lucidi e opachi


Le stampe con superfici lucide di alta qualità o nobili effetti opachi danno quel qualcosa di originale. Ogni grado di lucentezza ha un effetto unico ed emozionale che viene utilizzato proprio per migliorare la qualità di un prodotto stampato. 
   

Labelprint24 - Calcolo in tempo reale dell'imballaggio dei sacchetti e consegna in tempo record!

Labelprint24 continua ad espandere la sua gamma di prodotti e in futuro offrirà sacchetti da imballaggio in vari design oltre alle etichette in rotolo, scatole pieghevoli e tubi.
   
4.8/5 Testimonianze dei clienti: 601

I cookies facilitano l´elaborazione della nostra offerta. Decidendo di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Maggiori informazioni