Finiture a prova di imprinting

Ci sono due ragioni principali per giustificare il costo della finitura aggiuntiva degli imballaggi dopo la stampa: la prima ragione è la necessità di una protezione aggiuntiva della superficie dell'imballaggio dalle influenze esterne (pioggia, luce del sole, abrasione meccanica, …); le finiture tipiche per creare questo strato protettivo sono la laminazione o la verniciatura su tutta la superficie. La seconda ragione risiede nella volontá di aggiungere un valore emotivo al packaging, risvegliando i "sensi" del cliente e, nel migliore dei casi, incoraggiarlo a reagire attraverso un acquisto spontaneo o il mantenimento di un'impressione.
 

Scopri subito la nostra gamma completa di etichette e scatole pieghevoli!

 

La regina delle finiture - la goffratura (o embossing)

Il nostro senso del tatto è la base del cosiddetto effetto aptico. Questa percezione tattile è, accanto alla vista, all'udito, all'olfatto e al gusto, il più potente dei nostri sensi. Proprio la goffratura crea un effetto tattile e visivamente attraente sul materiale stampato, ed è per questo che è definita la regina delle finiture.

Definizione di goffratura:

"La goffratura è la formazione in rilievo di un profilo sulla superficie di un materiale sotto l'influenza di pressione, temperatura e tempo."

La madre di tutte le goffrature: la goffratura a secco

Hochprägung und Tiefprägung

La goffratura a secco è una tecnica molto antica per la finitura di materiale stampato; è, per così dire, la "madre di tutte le goffrature"; anche nella tarda antichità, infatti, le copertine dei libri copti erano impresse a secco. Fino ad oggi, la goffratura a secco è stata utilizzata anche per la finitura di biglietti da visita, articoli di cancelleria, scatole pieghevoli e certificati.

In questo tipo di goffratura, viene utilizzato un timbro da imprimere nel substrato (carta, cartone, cartone) sotto una pressione elevata, ottenendo cosí una deformazione in rilievo (goffratura alta) o in profondità (goffratura profonda). Non vengono utilizzati né inchiostri né lamine, motivo per cui la goffratura cieca viene anche chiamata goffratura incolore. I substrati spessi sono più adatti alla goffratura a secco rispetto alla carta sottile.

 
 
 

Goffratura su un lato - goffratura piatta

La goffratura a secco può essere effettuata come goffratura piatta o in rilievo. Nel caso della goffratura piatta, c'è solo una compressione del materiale nel punto di goffratura, che viene creata con l'aiuto di uno strumento. La caratteristica più distintiva di questa goffratura è che solo un lato è in rilievo; il rovescio rimane appunto piatto. La goffratura piatta può essere eseguita senza l'applicazione di materiale (ad esempio goffratura a secco) o con applicazione di materiale (ad esempio goffratura a caldo).
 

Goffratura tridimensionale - goffratura a rilievo

La goffratura a rilievo richiede due strumenti, il controstampo e il flano. Gli strumenti premono sul substrato da entrambi i lati per deformarlo tridimensionalmente. La goffratura a rilievo produce finiture molto accattivanti con effetti visivi e tattili sorprendenti.
Un tipo di goffratura a rilievo è la goffratura a struttura, una forma speciale di goffratura che permette il trasferimento di un foglio di goffratura per mezzo di pressione e calore sul materiale da rifinire con una deformazione simultanea del substrato ottenendo una "struttura" sulla superficie. Questo richiede uno stampo di goffratura, un controstampo corrispondente e un foglio di goffratura a caldo.

Tutti conoscono i punti tattili sulle confezioni di medicinali, overo il Braille, il sistema di lettura tattile per i non vedenti e gli ipovedenti: questo viene impresso in rilievo o applicato con la goffratura digitale.
 

La stampa a caldo

Heißfolie

La stampa a caldo è il trasferimento di fogli stampati sul materiale da rifinire per mezzo di pressione e calore senza però deformare il substrato. Questo richiede uno stampo per la goffratura e una speciale pellicola per la stampa a caldo. Le lamine per la stampa a caldo sono disponibili in diversi design (come lamine d'oro, d'argento o colorate), lamine ad effetto o lamine con ologramma. Le lamine per goffratura sono composte da uno strato di trasferimento e uno strato adesivo. Con la stampa digitale a caldo, non è più necessario uno strumento di goffratura.



 

 
 

Stampa a freddo

La stampa a freddo è un processo in cui un foglio in rilievo viene applicato al substrato prima della stampa. A differenza della stampa a caldo, questa non richiede alte temperature o strumenti di stampa, ma è sufficiente che il il foglio sia stampato "in linea", cioè direttamente dopo l'applicazione nella pressa ottenendo un effetto visivo simile a quello della laminazione a caldo. Partendo da una sola lamina d'argento standard, quasi ogni tono di colore può essere prodotto dalla sovrastampa a colori, anche nel caso di superfici iridescenti e riflettenti - come metallo, acqua o vetro, cosí come strutture ed elementi molto fini, come caratteri, linee e griglie.
 

Microgoffratura

EmbossingNel momento in cui la tecnica di goffratura segue strutture molto fini, lo stesso timbro ha strutture fini, e magari per creare l'effetto si utilizza un laser, allora si parla di microgoffratura. Questo processo è a metà strada tra la goffratura piana e la goffratura della struttura e viene realizzato con l'aiuto della goffratura a caldo. Il cartone o la carta stessa non è deformata.  








 

Goffratura digitale

La goffratura digitale comporta applicazioni multiple di inchiostro o vernice su una stessa area dando un risultato che sembra una goffratura. Singoli colori o punti trasparenti di vernice sono stampati fino a 50 volte l'uno sull'altro. É un processo utilizzato per stampare filigrane digitali o per creare effetti opaco-lucido: attraverso un'applicazione multipla di vernice, vengono riprodotti effetti strutturali in diversi spessori, superfici di pelle o segni tattili di sicurezza sulle banconote.

Potrebbero interessarti anche:


Il packaging dei cosmetici

La prima impressione spesso decide dell'acquisto di un prodotto. A causa del mercato saturo, i produttori sono costretti a presentare i loro prodotti cosmetici in nuovi design di imballaggio. 
   

Le confezioni nel design aziendale

Se un'azienda vuole essere più dei soli prodotti e servizi, e trasmettere una sensazione di marca positiva e memorabile, è necessaria un'identità aziendale ben pensata.
   

Il cartone nero: materiale nobile per scopi speciali

a nostra gamma di materiali per scatole pieghevoli comprende diversi tipi di cartone in vari spessori e pesi base, e anche i colori dei materiali delle stesse variano.
   
4.8/5 Testimonianze dei clienti: 601

I cookies facilitano l´elaborazione della nostra offerta. Decidendo di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Maggiori informazioni