Scelta libera del formato Scelta libera del formato
Consegna gratuita Consegna gratuita
Qualità dal 1961 Qualità dal 1961
Più di 15000 clienti soddisfatti Più di 15000 clienti soddisfatti

Informazioni sull'etichettatura degli alimenti

Le etichette alimentari conformi allo standard HACCP svolgono un ruolo ancora più importante per l'etichettatura che segue le norme degli alimenti confezionati.

I risultati di un recente studio del DLG (http://www.dlg-verbraucher.info/de/lebensmittel-wissen/studien/neue-dlg-studie-zum-thema-lebensmittelkompetenz.html) sono chiari: la più importante fonte di informazione per i consumatori sugli alimenti è ancora la confezione!

Mentre il 68% dei tedeschi considera utili le informazioni riportate direttamente sul prodotto, solo il 29% ritiene utili le informazioni che possono essere richiamate nel punto vendita, come ad esempio i codici QR o la crescente diffusione di display informativi elettronici nei retail. Il 77% dei consumatori vorrebbe informazioni più trasparenti sugli alimenti.

L'applicazione a livello europeo del nuovo regolamento sulle informazioni sugli alimenti (LMIV) intende garantire questa trasparenza fornendo ampie informazioni aggiuntive sulle confezioni degli alimenti. L'imballaggio stampato dei prodotti alimentari svolge un ruolo centrale in questo senso.

PGli imballaggi e i supporti per l'imballaggio, come cartoni, scatole, bottiglie ed etichette per alimenti, sono perfetti supporti informativi su cui le informazioni obbligatorie richieste dalla LMIV possono essere comodamente portate a casa e lette in qualsiasi momento. L'imballaggio degli alimenti è indispensabile anche come mezzo pubblicitario, perché non deve solo informare, ma anche stuzzicare l'appetito per il delizioso contenuto e quindi incoraggiare l'acquisto.

Ma un'etichettatura corretta non sembra essere una cosa ovvia per tutti i produttori di alimenti. Spesso si scoprono carenze significative nell'ambito dell'etichettatura dei prodotti.
 

Sanzioni per l'etichettatura impropria degli alimenti

Il regolamento europeo sulle informazioni sugli alimenti 1169/2011 (LMIV)

Il Regolamento europeo sulle informazioni sugli alimenti 1169/2011 (LMIV) prescrive nel dettaglio come devono essere etichettati gli alimenti confezionati e non confezionati. I produttori di alimenti e i produttori regionali che ignorano le disposizioni della LMIV per ignoranza o per motivi di costo corrono il rischio che i loro prodotti debbano essere smaltiti in futuro a causa di un'etichettatura e di una marcatura alimentare non conformi e che la loro immagine venga danneggiata in modo permanente.

In qualità di fornitore di sistemi nel campo della stampa di imballaggi, l'azienda di stampa di etichette Labelprint24 produce diversi materiali di imballaggio per il confezionamento di alimenti, ma soprattutto etichette per alimenti in conformità con lo standard HACCP e con i requisiti più elevati in linea con la legge svizzera sugli alimenti, contribuendo così a proteggere i consumatori e i produttori attraverso la corretta etichettatura dei prodotti alimentari.
 

Quali tipi di etichette alimentari esistono?

Labelprint24 offre ai suoi clienti due diversi tipi di etichette alimentari:

1.            Etichette alimentari

Queste etichette sono stampate per imballaggi alimentari in cui è presente uno strato barriera di alluminio o di plastica tra l'etichetta e il prodotto. Le etichette HACCP per alimenti di Labelprint24 sono prodotte rigorosamente con materiali di supporto, inchiostri, adesivi e vernici speciali a bassa migrazione, a partire dalle materie prime fino al prodotto finito, e secondo gli standard di processo HACCP. Labelprint24 ha introdotto un concetto HACCP con sistemi di controllo efficaci nell'ambito della sua collaborazione con i principali clienti internazionali dell'industria alimentare.
 

Etichette HACCP

Per Labelprint24 la stampa di etichette adesive per l'industria alimentare è un'area di business molto importante. Pertanto, è stato ovvio per noi sottoporre il nostro impianto di stampa di etichette a un audit secondo lo standard HACCP. Per noi il concetto di HACCP non è un mezzo per attuare misure igieniche generali. Un concetto di HACCP in un impianto di stampa di etichette è necessario per eliminare tutte le influenze che, durante la produzione di etichette HACCP, potrebbero portare alla previsione di possibili malattie dopo il consumo di un prodotto alimentare.

La nostra intera attività e tutti i tipi di etichette da noi prodotte sono stati ispezionati secondo lo standard HACCP da rinomati produttori di alimenti leader a livello mondiale e da un fornitore di servizi esterno.

Per tutti i prodotti alimentari che non sono soggetti ad alcuna restrizione in materia di migrazione, puoi ordinare da noi le etichette alimentari a un prezzo particolarmente vantaggioso:

2.            Etichette in bobina

Le etichette alimentari possono essere classificate in base a molti fattori diversi: A seconda del tipo di alimento, della sua struttura, del suo potenziale di migrazione, del materiale utilizzato, delle condizioni esterne e delle rispettive proprietà adesive.
 

Che cos'è la migrazione?

Tutti i materiali utilizzati nella produzione di etichette alimentari devono ridurre al minimo il rischio della cosiddetta "migrazione". La migrazione è definita dagli esperti alimentari come il trasferimento di sostanze microscopiche dall'imballaggio all'alimento. Questa migrazione si verifica anche con l'etichetta di un alimento quando si trova direttamente sulla confezione. Questo vale soprattutto se per la stampa delle etichette non vengono utilizzati inchiostri, lacche, pellicole, carte e adesivi di comprovata assenza di migrazione.

I requisiti per l'etichettatura a bassa migrazione variano a seconda del prodotto alimentare. Un esempio è rappresentato dalle etichette per gli alimenti surgelati (contatto indiretto con gli alimenti) rispetto a quelle per i prodotti da forno freschi, la frutta e la verdura, dove l'etichetta viene applicata direttamente sul prodotto e quindi è a diretto contatto con gli alimenti. A questi prodotti alimentari si applicano norme UE particolarmente severe per poter escludere qualsiasi malattia dei consumatori.
 
  • Ulteriori informazioni alla fine dell'articolo
 

Classificazione delle etichette alimentari in base alla loro struttura

Una distinzione di enorme importanza per l'etichettatura degli alimenti viene fatta in base alla struttura delle etichette alimentari.
Le etichette alimentari possono essere suddivise in etichette monostrato e a più strati.
 

Etichette alimentari monostrato

Le etichette adesive monostrato vengono utilizzate milioni di volte come cartellini dei prezzi, etichette per bottiglie, etichette per vetro e lattine, etichette di prodotto, etichette di marca, etichette di peso o etichette per offerte speciali per tutti i tipi di prodotti alimentari.

Mentre la stragrande maggioranza delle etichette monostrato per alimenti è già interamente stampata dai produttori alimentari sugli alimenti preconfezionati, esistono anche etichette alimentari che vengono stampate con informazioni compilate individualmente, come peso, prezzo, codice a barre, data di scadenza, ecc. con l'aiuto di una bilancia o di una stampante termica poco prima dell'acquisto, le cosiddette etichette termiche.

Queste etichette monostrato, non destinate al contatto con gli alimenti, possono essere personalizzate e stampate su molti materiali diversi con finiture aggiuntive.
 

Etichette a piú strati per alimenti

Le etichette a più strati per alimenti comprendono etichette avvolgenti per confezioni rotonde, etichette multistrato ed etichette multipagina.

Come suggerisce il nome, le etichette a più strati sono costituite da diversi strati di etichette sovrapposte che si trovano dietro un'etichetta di copertura. Il contenuto dell'etichetta è visibile solo dopo aver aperto un'etichetta di copertura. Le etichette a più strati presentano due vantaggi decisivi: offrono molto spazio stampabile e sono ideali come strumenti di marketing, ad esempio come etichette promozionali o etichette per lotterie.
 

Etichette multipagina ed etichette multistrato per prodotti alimentari

Per informare meglio i consumatori al momento dell'acquisto di un alimento, l'UE sta generalmente spingendo per una maggiore informazione sulle confezioni. Istruzioni per l'uso, tabelle nutrizionali, informazioni sull'origine... tutti questi compiti obbligatori si contendono lo spazio più visibile sulla confezione degli alimenti. Per ragioni ambientali e di costo, ad esempio per ridurre i costi di stoccaggio, di raffreddamento, negli scaffali o i costi di trasporto, l'imballaggio dovrebbe mantenersi il più piccolo possibile. Allo stesso tempo però non va trascurato nemmeno lo spazio necessario per la pubblicità dei prodotti. Un compito quasi irrisolvibile?

Ciò di cui hanno bisogno i produttori di alimenti è semplicemente più spazio sulle confezioni per iscrivere correttamente le numerose informazioni richieste senza dover risparmiare sullo spazio di marketing. In secondo luogo, uno strumento di marketing funzionante che cattura immediatamente l'attenzione del consumatore nonostante la grande quantità di informazioni. In terzo luogo, questo spazio aggiuntivo non deve costare molto, perché nella competizione tra fornitori ogni centesimo di costo aggiuntivo viene penalizzato dall'acquirente.
 
Labelprint24 offre soluzioni perfette per questi problemi: etichette aggiuntive multistrato attaccate alla confezione, come ad esempio etichette multistrato o multipagina!
 
Grazie ai loro valori "interni", ampliano la superficie dell'imballaggio primario e possono ospitare informazioni multilingue sul paese e istruzioni per l'uso, trasportandole al consumatore in modo economico, attraente e in modo promozionale efficace. In un'etichetta multipagina, ad esempio, è possibile inserire fino a 24 pagine singole. Le informazioni multilingue su tutti i Paesi dell'Unione Europea si adattano completamente.

Le etichette multistrato con un numero inferiore di pagine sono ideali anche per allegare al prodotto le istruzioni per l'uso o le informazioni sulla conservazione nel minor spazio possibile. L'attraente etichetta speciale offre anche spazio sufficiente per promozioni e concorsi molto apprezzati dai consumatori e può essere prodotta per essere riadesiva o completamente priva di residui di adesivo dopo la rimozione.
 
Il 59% dei tedeschi è un cosiddetto smart shopper. Gli acquirenti intelligenti acquistano prodotti di marca quando sono particolarmente economici. Gli acquirenti più intelligenti non vogliono prodotti standard, ma prodotti personalizzati con un "valore aggiunto". Questa individualità non si ferma all'imballaggio e si manifesta nell'attuale tendenza a confezionare alimenti personalizzati.
 
Essendo uno dei primi fornitori, Labelprint24 è in grado di produrre etichette multipagina e etichette multistrato in modo completamente digitale e quindi molto conveniente. Le possibilità offerte dalla stampa digitale sono una piccola rivoluzione per queste etichette alimentari. Le etichette con la stampa digitale possono essere prodotte in modo più economico rispetto ai processi di stampa classici, soprattutto per le piccole e medie tirature. Un altro punto di forza inestimabile della stampa digitale di etichette è la semplice personalizzazione con dati variabili. Ciò significa che la codifica e la numerazione per la promozione delle etichette possono essere facilmente implementate anche nella stampa digitale di etichette.
 
Poiché per l'etichettatura degli alimenti sono quasi sempre richieste grandi quantità di etichette e i produttori di alimenti e confezionatori utilizzano in gran parte linee di etichettatura automatiche per l'etichettatura, Labelprint24 fornisce etichette per alimenti monostrato e multistrato principalmente in bobina.
 


Requisiti legali per le etichette alimentari

Indipendentemente dal loro design, tutti i tipi di etichette alimentari hanno una cosa in comune: poiché gli alimenti sono un prodotto molto sensibile dal punto di vista del consumatore, l'imballaggio e l'etichettatura degli alimenti sono soggetti a requisiti particolarmente elevati e a un gran numero di norme di legge. Questi regolamenti si applicano naturalmente anche alla produzione di etichette alimentari.

Esse riguardano tutte le aree di produzione delle etichette, dai materiali approvati a tale scopo alle condizioni del sito di produzione e alle informazioni che devono essere incluse nelle etichette alimentari. A parte il settore farmaceutico, probabilmente non esiste un'altra industria che sia soggetta a regolamenti e controlli così severi.

Per un'azienda di stampa di etichette online come Labelprint24, che produce ogni giorno grandi quantità di etichette alimentari per molti clienti nazionali e internazionali, dai produttori regionali agli operatori globali dell'industria alimentare, è indispensabile conoscere tutte queste normative e rispettarle rigorosamente nella produzione quotidiana di etichette.
 

Ulteriori informazioni sulle etichette a bassa migrazione

Lo sapevi? Oltre il 95% di tutti i prodotti alimentari venduti in Germania sono già confezionati. Per motivi di costo e su richiesta del consumatore, una percentuale sempre maggiore di queste confezioni deve fare a meno di un sacchetto di plastica aggiuntivo o di un piccolo involucro di imballaggio. Lo spazio necessario per le informazioni per i consumatori, la pubblicità e altre informazioni è occupato dalle etichette alimentari conformi alle norme HACCP, che si attaccano direttamente alla confezione.

In queste confezioni gli alimenti vengono inevitabilmente a contatto con la parte interna non stampata del materiale di confezionamento. C'è il rischio che sostanze microscopiche al di sopra di un certo valore di soglia escano dall'imballaggio, comprese le etichette per alimenti, e finiscano nel contenuto.

Si verifica la cosiddetta "migrazione". Questa migrazione avviene anche con le etichette per prodotti alimentari, quando si trovano direttamente sulla confezione. Questo vale soprattutto se per la stampa delle etichette non vengono utilizzati inchiostri, vernici e adesivi a bassa migrazione.
 

Che cos'è la migrazione?

I produttori di etichette che vogliono produrre etichette per prodotti sensibili, come alimenti o farmaci, devono soddisfare requisiti legali molto specifici. Uno dei criteri più importanti è la riduzione della migrazione. Secondo Wikipedia, “la migrazione (lat. migratio = 'migrazione' o 'trasferimento') nel campo della chimica si riferisce alla migrazione di sostanze a basso contenuto molecolare sulla superficie delle materie plastiche o nelle sostanze circostanti".
Ma come avviene questa migrazione? Quali sono le sostanze presenti nelle etichette per alimenti che sono davvero così dannose? Cosa possono fare i produttori di etichette per ridurre al minimo la migrazione durante la stampa delle etichette?
 

Come avviene la migrazione durante la stampa delle etichette?

La migrazione di sostanze tossicologiche dall'imballaggio al prodotto può avvenire in tre modi diversi: direttamente attraverso il substrato, per invisibilità o come trasferimento di massa attraverso la fase gassosa.
 
  • Gli inchiostri di stampa, le vernici e gli adesivi per etichette, come tutti gli altri componenti di un'etichetta, sono composti da una varietà di sostanze. Questi includono, ad esempio, plastificanti, benzofenone, solventi o oli vegetali o minerali, che possono essere dannosi per la salute se ingeriti in grandi concentrazioni attraverso gli alimenti. I componenti a basso contenuto molecolare di queste sostanze tossiche possono penetrare direttamente attraverso il substrato di un'etichetta o di un imballaggio alimentare e quindi passare al contenuto. Questo processo è chiamato "migrazione diretta".
  • A causa del processo di produzione, il lato della macchina da stampa rivolto verso il prodotto entra in contatto con il lato stampato dell'imballaggio. Durante il processo, i componenti incolori e quindi invisibili dell'inchiostro possono migrare verso il lato a contatto con l'alimento. Questa transizione è chiamata "migrazione invisibile".
  • Inoltre, le sostanze volatili possono anche trasferirsi agli alimenti attraverso la fase gassosa nell'intercapedine di una confezione e causare contaminazione, alterazione dell'odore e del sapore. Questo processo viene deliberatamente sfruttato nella produzione e nel confezionamento di alcuni alimenti, ad esempio per migliorarne il gusto o prolungarne la durata di conservazione.
 

Come si può evitare la migrazione nelle etichette degli alimenti?

Gli inchiostri standard per la stampa offset di etichette alimentari contengono solventi la cui migrazione verso gli alimenti può essere evitata solo con l'uso di strati barriera. Le barriere permanenti, come il vetro e il foglio di alluminio, offrono una protezione efficace contro i componenti degli inchiostri di stampa. La migrazione attraverso barriere permanenti è impossibile. Tuttavia, è necessario tenere d'occhio le possibili migrazioni di striscio per l'imballaggio finito.

Le pellicole o gli strati di plastica sono barriere specifiche. Ciò significa che le plastiche hanno proprietà di barriera molto diverse per le varie sostanze. Le etichette per alimenti realizzate in pellicola PP, ad esempio, formano una buona barriera contro l'acqua. Non costituiscono però una barriera per altri componenti dell'inchiostro, come l'olio minerale o alcuni fotoiniziatori.

La carta e il cartone non costituiscono una barriera per i componenti dell'inchiostro a basso contenuto molecolare. La migrazione attraverso il substrato verso il riempimento è quindi sempre possibile.
 

Stampa di etichette alimentari a bassa migrazione

Tuttavia, la migrazione delle etichette alimentari dipende da molti altri fattori. Ad esempio, la formulazione dell'inchiostro e della vernice, il substrato e il design dell'imballaggio, le condizioni di stampa, l'uso finale e le condizioni di conservazione. Questi fattori devono essere presi in considerazione dal produttore di etichette quando vengono stampate le etichette alimentari.
 
  • Il substrato deve soddisfare i requisiti dell'imballaggio alimentare ed essere adatto al particolare processo di stampa.
  • La progettazione deve tenere conto del processo di stampa appropriato e del potenziale di migrazione. La quantità di inchiostro applicata alle etichette alimentari gioca un ruolo importante.
  • Il trasporto e lo stoccaggio possono avere un impatto sulla migrazione. Le condizioni prevalenti, come la temperatura, l'umidità e la ventilazione, nonché le sostanze ad alta intensità di odore eventualmente presenti, possono avere un impatto negativo sulle proprietà sensoriali o sulla migrazione.
    Tutte le parti coinvolte nella catena del valore e nel processo di produzione devono scambiarsi informazioni in modo completo per valutare i possibili rischi di migrazione. Per il materiale delle etichette alimentari, il motto è: deve esserci la tracciabilità delle materie prime utilizzate nella produzione di una confezione.
  • Quando si producono etichette per alimenti senza strato barriera, si possono utilizzare solo inchiostri e vernici a bassa migrazione.
  • Le sostanze possono anche migrare dagli adesivi agli alimenti, quindi è necessario scegliere i prodotti giusti quando si stampano le etichette, proprio come avviene per gli inchiostri e le vernici da stampa.
  • La pulizia della pressa gioca un ruolo fondamentale. Il produttore dell'etichetta deve assicurarsi che nei materiali del rullo o altrove non vi siano residui o residui di inchiostri non idonei provenienti da produzioni precedenti o di detergenti.
  • Gli inchiostri e i rivestimenti a polimerizzazione UV, utilizzati nella stampa digitale di etichette alimentari, reagiscono sotto l'influenza dei raggi UV formando una pellicola di inchiostro reticolata, molto stabile e immediatamente asciutta. Selezionando fotoiniziatori e leganti adeguati, è possibile formulare inchiostri e rivestimenti UV che presentano una migrazione molto bassa.

Va inoltre notato che alcuni substrati mostrano un netto aumento dell'odore dopo il passaggio attraverso l'essiccatore UV. Questo sviluppo di odori da parte dei substrati può essere più forte di quello degli inchiostri e delle vernici UV applicati, il che sottolinea l'importanza di selezionare materiali adeguati.
 

Labelprint24 - il tuo partner competente per le etichette

Labelprint24 offre a tutti i produttori alimentari, ai piccoli produttori regionali e al commercio molte soluzioni innovative per l'etichettatura degli alimenti sotto forma di etichette in bobina personalizzabili, etichette multistrato ed etichette multipagina. Con i nostri prodotti risolviamo i problemi di etichettatura che si presentano con l'implementazione della LMIV e sviluppiamo costantemente nuovi materiali di confezionamento innovativi, a bassa migrazione e conformi all'HACCP.
 
Puoi trovare ulteriori informazioni sui tipi di etichetta sul nostro blog.
4.9/5 Testimonianze dei clienti: 735