1000 etichette a partire da 49 € - Trasporto incluso! ordina adesso

Etichette industriali

Le etichette industriali vengono utilizzate per identificare i prodotti e controllare i processi logistici nella produzione industriale di prodotti, macchinari, merci e impianti.

Etichette industriali su misura: ordina online

  • La migliore qualità a un prezzo conveniente
  • Carta e pellicola in vari materiali (PE, PP, PVC, PET)
  • Tutti i prodotti sono calcolabili online

  • Tempi di produzione dai 2 giorni in su
  • Ampia scelta di materiali
  • Formati personalizzabili al 100% per tutti i prodotti
  • Finiture: goffratura a caldo, laminato, triangoli di segnalazione

Scegli il tipo di prodotto

 

 
Indice dei contenuti - apri

Scopri la nostra gamma completa di etichette.

   

1. COSA SONO LE ETICHETTE INDUSTRIALI?

Il termine collettivo di etichette industriali si riferisce a tutti i tipi di etichette speciali, che svolgono uno o più compiti di etichettatura per sostenere la produzione industriale di prodotti, macchine, beni o sistemi. Oltre alla loro funzione più importante, l'etichettatura dei prodotti, anche il controllo dei processi logistici è uno dei compiti delle etichette industriali. Le etichette industriali sono utilizzate negli acquisti, nella produzione, nell'immagazzinamento o anche nella spedizione.

 
 

1.1. Come differiscono le etichette industriali dalle altre etichette?

Le etichette industriali differiscono da altre etichette, come quelle usate nel settore della vendita al dettaglio o dell'ufficio, per la loro struttura speciale e la qualità del materiale. Queste differenze sono dovute alle condizioni generali a cui sono sottoposte le etichette industriali durante il loro utilizzo.

Queste complesse condizioni quadro includono le elevate esigenze di sicurezza dell'etichettatura dei prodotti industriali e la tracciabilità dei prodotti, le condizioni ambientali e un gran numero di regolamenti legali e standard di etichettatura specifici dell'industria o intersettoriali. Gli esempi includono il regolamento GHS sulle sostanze pericolose, la direttiva GMP e la LMIV (regolamento sulle informazioni alimentari).

Per dirla in poche parole: le etichette industriali devono essere sempre un passo avanti e funzionare in modo più affidabile delle etichette per altri settori..
 

1.2. Quali sono i requisiti delle etichette industriali?

  • Le etichette industriali sono duri lavoratori:
    Le etichette industriali fanno spesso il loro lavoro in condizioni esterne estreme e in ambienti complicati. Devono aderire saldamente e rimanere leggibili per molto tempo all'esterno, in ambienti umidi o grassi, al caldo, al freddo, a forti vibrazioni o a forti radiazioni UV, perché queste sono condizioni tipiche della produzione industriale di massa. La realizzazione di etichette industriali richiede quindi materiali particolarmente pregiati, ad esempio pellicole antigraffio, adesivi che aderiscono saldamente per substrati difficili o toner adatti ai prodotti alimentari. Anche la produzione di etichette deve essere di una qualità particolarmente alta; e tutto questo nella stampa di massa. Chi risparmia qui sta risparmiando nel modo sbagliato e potrebbe dover fare i conti con costosi costi aggiuntivi.

  • I marchi industriali sono i motori dell'innovazione:
    Per ottimizzare ulteriormente le etichette industriali e adattarle ancora meglio al loro utilizzo, c'è una ricerca costante di nuove tecnologie innovative nel campo della produzione, della logistica e dell'applicazione delle etichette. Le etichette industriali sono i motori dell'innovazione a cui vengono associati termini come RFID o elettronica stampabile.

  • Le etichette industriali pratiche e attraenti:
    Per molti marchi industriali, non è superficialmente la bellezza che conta, ma i "valori interiori". A cosa serve la più bella stampa argentata se sulle etichette non c'è quasi più spazio per informazioni leggibili sul prodotto? Tuttavia, questo focus sulla praticità non esclude il fatto che un buon design dell'etichetta possa sostenere particolarmente la funzione di marketing delle etichette industriali nell'etichettatura dei prodotti, per esempio nell'industria alimentare. Soprattutto nel caso di prodotti per il consumatore finale, l'effetto pubblicitario gioca un ruolo decisivo nella decisione di acquisto, ma non così tanto nel caso di alcali, acidi o altri prodotti chimici.

  • Le etichette industriali sono maestri di navigazione:
    Senza una logistica funzionante, la produzione industriale non funzionerebbe. Le etichette logistiche assicurano un flusso ottimale di merci dal fornitore all'OEM (Original Equipment Manufacturer) e all'interno di un'azienda. Ogni bene trasportato è contrassegnato da questi e può essere rintracciato in modo affidabile se necessario. Le etichette logistiche sono disponibili in molte versioni: come etichette con codice a barre, con numerazione consecutiva o come etichette RFID con lettura elettronica.
 
 

2. INDUSTRIE SELEZIONATE IN DETTAGLIO

I principali settori industriali in Germania includono l'industria automobilistica, l'ingegneria meccanica, l'industria chimica e l'industria alimentare. Il maggior valore aggiunto si ottiene in queste quattro industrie chiave; è qui che lavora la maggior parte degli impiegati e dove viene fabbricato il maggior numero di prodotti e merci. Per quanto queste quattro industrie siano diverse tra loro, hanno tutte una cosa in comune: un grande bisogno di etichette industriali. Altri settori possono includere l'industria delle costruzioni, l'industria elettronica, l'industria metallurgica e siderurgica, il commercio e i servizi.
 

2.1. Etichette industriali per l'industria automobilistica

Un'auto media è composta da circa 10.000 pezzi; ma possono essercene di più. Le singole parti sono prodotte da fornitori di tutto il mondo, trasportate ad altri fornitori o direttamente all'OEM, dove sono raggruppate in numerosi gruppi di merci diverse (elettrico, motore, trasmissione, carrozzeria, freni, illuminazione, ecc.) Ognuno di questi 10.000 pezzi deve essere identificato in qualche modo da etichette automobilistiche ed essere rintracciabile in tutta la catena di fornitura in caso di danni. Le etichette per l'industria automobilistica sono quindi disponibili in molte varianti.

Le etichette tecniche forniscono l'identificazione del prodotto, facilitano la logistica e la fornitura di pezzi di ricambio e garantiscono una tracciabilità affidabile dei molti componenti individuali di un'auto, un autobus o un camion.

La maggior parte delle etichette per l'industria automobilistica devono soddisfare requisiti di alta qualità. I requisiti principali sono: una durata molto lunga e un'adesione affidabile a temperature elevate, come quelle che possono verificarsi nel vano motore. Per garantire che siano ancora facilmente leggibili dopo molti anni, le etichette automobilistiche devono essere progettate per essere resistenti ai graffi e alla luce, e insensibili a benzina, diesel e acido della batteria.

Le etichette con approvazione UL (UL=Underwriters Laboratories) soddisfano in modo ottimale le proprietà richieste per le etichette automobilistiche, che siano prova di originalità, tracciabilità o protezione contro la manomissione e il furto. Con la giusta etichettatura delle parti, la massima sicurezza è assicurata per il fornitore, l'OEM, il concessionario e infine il conducente dell'auto o del camion.

Tipi di etichette automobilistiche:
 

2.2. Etichette industriali per l'ingegneria meccanica

 
Industrieetiketten für die industrielle Anwendung
© Thinfilm 


Cresce e cresce e cresce: l'ingegneria meccanica è uno dei settori di esportazione più importanti dell'economia tedesca. Su ogni macchina che lascia la fabbrica, anche le etichette industriali fanno il loro viaggio. È tipico dell'etichettatura nell'ingegneria meccanica che le etichette industriali non siano richieste in quantità di massa, ma in una qualità particolarmente elevata.

Motori, turbine, sistemi di trasporto o macchine utensili sono sempre in moto e quindi sono soggetti a un'usura costante. Questo funzionamento continuo e l'usura devono essere presi in considerazione anche dalle etichette industriali speciali per macchine e impianti.

Informazione e sicurezza: due requisiti fondamentali per le etichette industriali per l'ingegneria meccanica. Da un lato, contengono informazioni sull'identificazione delle macchine e degli utensili, e dall'altro, spesso contengono istruzioni di sicurezza e di funzionamento. A volte le etichette delle macchine devono anche svolgere la funzione di un mezzo pubblicitario; i loghi di Heidelberg, HP o CAT hanno un alto valore di riconoscimento nel rispettivo settore.

Dato che le macchine e gli impianti sono spesso utilizzati all'aperto o entrano in contatto con molto sporco, grasso, olio, polvere, trucioli e detergenti nelle fabbriche, nei magazzini o nelle officine, per le etichette industriali corrispondenti si usano adesivi che aderiscono saldamente. Le etichette delle macchine devono anche essere in grado di resistere alle vibrazioni senza staccarsi. Le etichette devono essere molto durevoli e resistenti all'abrasione e ai graffi in modo che siano ancora facilmente leggibili anche dopo anni di funzionamento.


Nell'ingegneria meccanica, c'è una vasta gamma di tipi di etichette:
  • Etichette di avvertimento
  • Etichette per varie parti
  • Etichette per l'identificazione
  • Informazioni sulla manutenzione
  • Targhette
  • Etichette di ispezione
  • Etichette di sicurezza
  • Etichette con codice a barre
  • Etichette per cavi
  • Etichette di avvertimento
  • Etichette per contenitori di trasporto
  • Etichette per pezzi di ricambio
  • Etichette per la logistica
  • Etichette numerate
  • Etichette di servizio
  • Etichette di garanzia
  • Etichette termiche
  • Etichette per alte temperature
  • Etichette di metallo
  • Etichette di inventario
  • Etichette UL
 

2.3. Etichette industriali per l'industria chimica

Le etichette per l'industria chimica e i suoi numerosi prodotti devono fornire informazioni complete e soddisfare requisiti diversi a seconda del loro uso e della loro classificazione. In questo contesto, l'etichettatura dei prodotti nell'industria chimica è soggetta a una regolamentazione rigorosa (per esempio GHS). A seconda del processo operativo e dello stoccaggio delle merci, sono necessari diversi livelli di resistenza. Per conoscere questi tipi di etichette industriali, dai un'occhiata al nostro articolo del magazin sulle etichette chimiche an.
 

2.4. Etichette industriali per l'industria alimentare

Le etichette per gli alimenti sono per lo più adesivi per bottiglie, lattine, cartoni e sono solitamente in carta. Per l'etichettatura degli alimenti, si devono seguire dei regolamenti speciali che non devono essere violati. Per conoscere questi tipi di etichette industriali, controlla il nostro articolo del magazin sulle etichette alimentari an.
 
Industrieetiketten Lebensmittel
© Thinfilm
 
 

3. TIPI SELEZIONATI DI ETICHETTE INDUSTRIALI

Industrieetiketten auf Rolle
© Thinfilm
 

3.1. 3.1 Targhette

Le targhette sono la "carta d'identità" di un sistema tecnico o di una macchina, un'identificazione chiara e completa. Le informazioni su una targhetta informano l'acquirente, l'utente, l'importatore, ecc. sul produttore, l'anno di fabbricazione e la conformità CE e forniscono importanti informazioni tecniche come i dati sulle prestazioni e le istruzioni di sicurezza.

La Direttiva Macchine 2006/42/CE del 29/06/2006 regola cosa deve esserci su una targhetta e quali macchine devono avere una targhetta. Le targhette devono essere adeguate ai compiti della rispettiva macchina, cioè resistenti alle sollecitazioni meccaniche e chimiche durante l'uso. Una targhetta deve anche resistere alle influenze previste di luce, calore, freddo, tempo, ecc. I materiali e il design dovrebbero essere tali che tutte le informazioni rimangano permanentemente leggibili in condizioni operative normali. Le targhette sono quindi spesso fatte di alluminio anodizzato o di acciaio inossidabile, e sempre più spesso anche di plastica o di pellicola. Le rispettive informazioni sono goffrate, incise, incise all'acquaforte, o stampate. È compito del produttore scegliere i materiali e i metodi appropriati per la macchina.

 

3.2. Etichette RFID

Il nome dice tutto: le etichette di sicurezza dei prodotti assicurano la sicurezza delle macchine e dei sistemi. Stampate con informazioni obbligatorie, proibitive e di avvertimento, mostrano all'operatore il comportamento corretto per assicurare un funzionamento regolare e proteggere l'uomo e la macchina. A causa dello spazio disponibile, le informazioni dettagliate sulla sicurezza e l'uso non possono essere visualizzate sulle etichette di sicurezza dei prodotti. Una possibile soluzione a questo problema di spazio sarebbero dei codici stampati leggibili elettronicamente.

 

3.3. Etichette di sicurezza dei prodotti

Der Name ist Programm: Produktsicherheitsetiketten sorgen für Sicherheit an Maschinen und Anlagen. Bedruckt mit Gebots-, Verbots- und Warnhinweisen zeigen sie dem Bediener das richtige Verhalten auf, um einen reibungslosen Betriebsablauf zu gewährleisten und Mensch und Maschine zu schützen. Aufgrund des vorhandenen Platzangebotes sind detaillierte Sicherheits- und Gebrauchsinformationen auf Produktsicherheitsetiketten nicht darstellbar. Eine mögliche Lösung dieses Platzproblems wären elektronisch lesbare, aufgedruckte Codierungen.

 

3.4. Etichette in bobina

Le etichette in bobina sono adesivi che vengono forniti in un rotolo. Spesso si producono rotoli continui su cui l'etichetta, a seconda del formato dell'artwork, è prodotta in uno o cinque nastri uno accanto all'altro. Le bobine di etichette sono solitamente prodotte utilizzando la stampa a trasferimento termico o un processo di stampa a getto d'inchiostro. Per una comoda consegna al cliente, i rotoli di etichette possono essere tagliati in senso longitudinale e trasversale.Le bobine di etichette possono essere applicate rapidamente da sistemi di distribuzione, ad esempio per sistemi di distribuzione manuale, distributori di etichette da tavolo, ma anche per dispositivi meccanici. Le varianti più comuni prodotte su bobina includono etichette di spedizione, etichette di imballaggio, etichette neutre e molte altre.

 

3.5. Etichette neutre

Neutre vuole significare "vuote" o "non stampate". Le etichette neutre servono per essere stampate dal consumatore con una stampante speciale e sono quindi fornite non stampate o prestampate in diversi colori, su bobine o su fogli. Sono spesso utilizzate per l'etichettatura dei prezzi, per campagne di sconti speciali, come supporti d'informazione, per gli inventari o per la produzione di etichette d'indirizzo. Le etichette neutre possono essere fatte di carta adesiva, carta termica o tutti i tipi di film plastici; sono anche disponibili in diverse forme: rettangolare, rotonda, a forma di stella, ovale, a forma di freccia e molte altre.

 

3.6. Etichette con codice a barre

Il codice a barre (o codice di identificazione) è composto da varie barre larghe e parallele e da spazi vuoti che vengono letti ed elaborati dalla macchina con l'aiuto di uno scanner apposito. Le etichette con codici a barre possono essere utilizzate per controllare i flussi di merci, automatizzare i magazzini, ottimizzare i processi, tracciare le merci o le spedizioni, o verificare i documenti d'identità e i biglietti. Con le etichette con codice a barre, i prodotti possono essere letti rapidamente, evitando errori di inserimento. Le etichette con codici a barre possono essere fatte di una grande varietà di materiali. Per l'uso a breve termine, ad esempio per le ricevute di deposito dalle macchine di deposito, viene utilizzato il processo termico diretto su carta termica.

 

3.7. Etichette di avvertimento

Le etichette di avvertimento possono essere usate per identificare ed evitare rapidamente i pericoli. I segnali di pericolo sono rappresentati da triangoli gialli con la punta rivolta verso l'alto e un bordo nero. Il messaggio di avvertimento specifico è trasmesso da un pittogramma nell'area interna gialla del triangolo. I segni di puro testo dovrebbero essere evitati perché sono spesso incompresi dai bambini, dagli analfabeti o dagli stranieri, ma possono essere resi più specifici da un testo aggiuntivo. I segnali di avvertimento sono disponibili anche come segnali tattili per i non vedenti e gli ipovedenti. I segnali di avvertimento sono utilizzati nelle aree pericolose dalle aziende per proteggere i loro lavoratori dai pericoli. I pericoli che possono includere sostanze pericolose, tensione elettrica, caduta di carichi, rischi di inciampo, caduta, schiacciamento e impatto. Le "etichette di sicurezza" sono fatte di plastica o di foglio autoadesivo. Per le superfici che si surriscaldano, ci sono anche etichette di avvertimento in lamina a temperatura controllata. I segnali di avvertimento sono utilizzati principalmente sulle macchine, nei siti di produzione, nei magazzini, nelle aree in cui vengono utilizzati laser e sostanze pericolose e sulle strade aziendali.

 

3.8. Etichette per cavi

Le etichette o marcatori di cavi o le etichette per cavi possono essere utilizzati per contrassegnare e strutturare i cavi e i cablaggi. Le etichette per cavi non sono usatie solo per marcare i cavi, ma anche i circuiti, i componenti, i tubi e gli armadi di controllo. Ovunque siano posati i cavi o scorra la corrente elettrica, ha senso fissarli, per esempio negli impianti elettrici domestici o nella tecnologia di rete. I segnavia possono essere etichettati o stampati, possono essere autoadesivi o autolaminanti, o avere occhielli di fissaggio. Le etichette per cavi sono disponibili come etichette autoadesive o laminate che vengono prima stampate o iscritte e proteggono dall'umidità e da altre influenze ambientali grazie al laminato protettivo trasparente. Inoltre, l'etichettatura dei marcatori di cavi può essere differenziata grazie a basi di colore diverso.

 

3.9. Etichette di inventario

Le etichette d'inventario sono adesivi usati per individuare gli articoli in un'azienda. Le etichette di inventario sono disponibili in diversi design. Possono essere stampati con informazioni specifiche dell'azienda o scritti in penna. Possono anche contenere codici a barre, loghi aziendali, numeri di attrezzature, gamme di numeri, ecc. Per le etichette d'inventario si possono considerare materiali come il foglio per documenti, il foglio VOID, il foglio di sicurezza con motivo a scacchiera, il foglio con punzonatura di sicurezza, i fogli per l'autolaminazione e i fogli ad alte prestazioni. Gli articoli che devono essere inventariati dalle aziende possono essere ad esempio attrezzature informatiche, strumenti, attrezzature sportive, lavagne bianche, piccoli mobili, ecc.

 

3.10. Etichette di temperatura

Le etichette di temperatura sono utilizzate per indicare, monitorare e misurare il calore superficiale su componenti o macchine. Ma sono anche utilizzati per monitorare le catene del freddo durante il trasporto e la spedizione. Quando il calore supera un certo valore, l'area bianca del display diventa nera in pochi secondi. Diversi punti di temperatura possono essere definiti all'interno di un'etichetta con valori diversi. Anche se la temperatura del prodotto scende di nuovo alla sua temperatura standard, la decolorazione rimane. Le etichette di temperatura sono utilizzate ovunque sia necessario controllare le temperature per ragioni di sicurezza e qualità, ad esempio per alimenti, vernici, prodotti chimici, adesivi o prodotti medici.


 

4. MATERIALI PER ETICHETTE INDUSTRIALI

4.1. Etichette industriali in pellicola (o film)

Le etichette in film sono attrezzate al meglio per la maggior parte dei compiti di etichettatura industriale. Le etichette in lamina sono un po' più costose, ma sono caratterizzate da una maggiore durata. I materiali delle pellicole utilizzate qui includono plastiche come il poliestere (PET), il polietilene (PE), il polipropilene (PP) e pellicole speciali ad alte prestazioni.

Per questi materiali, c'è una scelta di diverse finiture. La maggior parte delle etichette sono bianche o argentate, ma possono essere prodotti anche pellicole per etichette opache o lucide. Per un design speciale per il cliente finale, i prodotti possono anche essere aggiornati con forme rotonde, quadrate, ovali o anche forme speciali.nbsp;

Le etichette industriali sui circuiti stampati, sulle caldaie, sul banco di prova o nel vano motore devono resistere a temperature molto elevate. Se devono aderire perfettamente anche a superfici umide, oleose o molto ruvide, si usano etichette industriali in film PET, le cosiddette etichette per alte temperature. Lo speciale rivestimento superficiale delle pellicole in PET assicura una stampa ottimale con tutti i metodi di stampa, come la stampa laser e a trasferimento termico. Le pellicole PET sono estremamente robuste e quindi particolarmente adatte a un'ampia gamma di temperature - da -50 a 140 °C, e anche fino a 150 °C per brevi periodi. L'alta resistenza delle pellicole in PET ai prodotti chimici e alle forti forze di trazione apre una vasta gamma di applicazioni per le etichette di plastica.

 

4.2. Etichette industriali di carta

Non è sempre necessario che le etichette industriali siano particolarmente resistenti alle influenze ambientali e che abbiano una durata di conservazione molto lunga. Per esempio, le etichette di spedizione e di indirizzo sono necessarie solo per il breve periodo di trasporto, o le etichette di identificazione per le macchine o i pezzi di ricambio non sono conservate all'aperto, ma senza polvere e all'asciutto nei magazzini. Per questi e altri tipi di etichette industriali, la carta per etichette è perfettamente adeguata ed è la soluzione con il miglior rapporto qualità/prezzo. Se necessario, la superficie delle etichette di carta può essere ulteriormente laccata o laminata dopo la stampa del motivo per migliorarne la durata.

 

4.3. Adesivi per etichette industriali

Anche il motivo dell'etichetta più bello e la pellicola per etichette più resistente non servono a niente se le etichette industriali si staccano dal contenitore o dal componente. Un ruolo assolutamente fondamentale nell'etichettatura industriale è giocato dall'adesivo per etichette. La scelta degli adesivi industriali è immensa e va dalle colle rimovibili all'adesione ultra-forte nelle condizioni più estreme. I requisiti imposti alla colla per etichette industriali includono:
 

  • Adesione iniziale estremamente buona
  • Resistenza all'acqua di mare
  • Resistenza chimica
  • Flessibilità
  • Buona adesione a substrati polverosi, porosi, grassi e umidi
  • Adatte al cibo / bassa migrazione
  • Sanguinamento adesivo minimo

Un esempio di adesivo high-tech adatto all'uso industriale è l'adesivo sensibile alla pressione a base di acrilato. Le etichette industriali con un adesivo permanente a base di acrilato sensibile alla pressione sono caratterizzate dalle loro proprietà di lavorazione. Grazie al suo comportamento adesivo aggressivo, un adesivo sensibile alla pressione a base di acrilato viene utilizzato in particolare per le superfici critiche, come gli imballaggi in cartone ruvido o per l'etichettatura di fiale, contenitori metallici, fusti chimici e riempimento a caldo. In combinazione con le pellicole PET, è ideale per l'uso a temperature più elevate. Un'applicazione classica per questo tipo di miscela di materiali è il tipo di piastre. 
 

 

5. LEGGI, STANDARD E CERTIFICAZIONI IMPORTANTI

Che cosa significa GHS?

Il Globally Harmonised System of Classification and Labelling of Chemicals (GHS) delle Nazioni Unite è un sistema armonizzato a livello globale per classificare le sostanze chimiche ed etichettature sugli imballaggi e nelle schede di sicurezza. Nell'Unione europea, il regolamento deve essere attuato dal 1° dicembre 2010 per le sostanze e dal il 1° giugno 2015 per le miscele.

Negli Stati Uniti e in Canada si applicano le norme di etichettatura OSHA, WHMIS, FIFRA e PIMRA.

  • Cos'è un marchio UL?
    UL si traduce come Underwriters Laboratories ed è un'organizzazione indipendente di test negli Stati Uniti. Underwriters Laboratories testa vari prodotti, materiali e componenti per gli standard e la sicurezza dei prodotti che soddisfano i severi standard degli USA. Se questo è il caso, si ottiene un marchio UL. La certificazione UL è necessaria per tutti i produttori e fornitori che vogliono vendere i loro prodotti o componenti in Nord America o in Canada. Le etichette industriali sono anche componenti di prodotti che vengono venduti negli Stati Uniti o in Canada.
     
  • Cos'è la LMIV?
    Il regolamento sulle informazioni alimentari (LMIV) prescrive in dettaglio come gli alimenti devono essere etichettati e stabilisce le regole per la pubblicità, la presentazione e la vendita di alimenti su Internet. In particolare, molti requisiti devono essere soddisfatti per l'etichettatura dei prodotti tramite etichette alimentari o etichette industriali e per la diffusione delle informazioni. Lo scopo di questi regolamenti europei è di rafforzare i diritti dei consumatori e di creare più trasparenza. In secondo luogo, i diversi regolamenti nazionali dei singoli paesi dell'UE devono essere standardizzati.
     
  • Cos'è il GMP?
    Good Manufacturing Practice (GMP) si riferisce alle linee guida per la garanzia della qualità dei processi produttivi e dell'ambiente nella produzione di medicinali e principi attivi, ma anche di cosmetici, alimenti e mangimi. Queste linee guida includono anche le condizioni (locali, personale, gestione della qualità, documentazione) che devono essere soddisfatte per produrre etichette industriali per prodotti dei settori sopra menzionati.
 
 

6. UNO SGUARDO AL FUTURO DELLE ETICHETTE INDUSTRIALI

Digitalizzazione e automazione sono le due parole magiche che descrivono il futuro della produzione industriale di massa; anche l’ndustria 4.0 è spesso menzionata in questo contesto. La base tecnica dell'industria del futuro è costituita da sistemi intelligenti e digitali in rete che permettono una produzione ampiamente auto-organizzata; macchine, sistemi, logistica e prodotti comunicano e cooperano direttamente tra di loro. L’internet delle cose si sta facendo strada in tutti i settori industriali, nel commercio, nell'artigianato e nella casa.

Affinché questa rete digitale funzioni, sono necessarie etichette industriali che (a) permettono l'accesso a enormi quantità di dati (b) e sono in grado di comunicare senza fili con i sistemi corrispondenti - le etichette intelligenti. Attraverso i codici QR e le tecnologie radio, come l'NFC (near-field communication), le etichette intelligenti possono essere utilizzate per stabilire nuovi canali di comunicazione veloce con i clienti e contemporaneamente analizzare i dati sul loro comportamento.

Etichette industriali con chip NFC: NFC near field communication è un ulteriore sviluppo della tecnologia RFID. A differenza di RFID, NFC ha uno standard intersettoriale. Il chip sulle etichette industriali può essere letto direttamente con qualsiasi smartphone senza scaricare un'app e può essere utilizzato per la logistica, la sicurezza e il marketing. Ogni chip ha un numero di identificazione unico ex works ed è quindi a prova di falsificazione. La tecnologia NFC è attualmente già utilizzata come mezzo di pagamento e per l'autenticazione.

Supponendo una diminuzione dei prezzi dei toner, nuovi inchiostri high-tech (ad esempio per l'elettronica stampata) e una qualità di stampa ancora migliore, in futuro una quota crescente del mercato delle etichette industriali sarà prodotta in modo digitale. Questo è uno sviluppo su cui labelprint24 si concentra da molto tempo quando investe in nuove tecnologie.

In futuro il multimedia non si fermerà alle etichette industriali. Le etichette multimediali possono contenere informazioni come discorsi, musica, piccoli programmi per computer o immagini. L'utente può anche memorizzare i dati su un computer tramite un'interfaccia. Tali etichette, poste su macchine o attrezzature, possono contenere istruzioni di manutenzione o piani di riparazione.

Etiketten auf Rolle

 
4.8/5 Testimonianze dei clienti: 632

I cookies facilitano l´elaborazione della nostra offerta. Decidendo di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Maggiori informazioni